"Napoli anima calda" - Poesia

Napoli, amore mio, hai guardato i miei occhi grondanti di acqua di mare e hai accolto i miei respiri come barche che approdano al pontile.

Hai guardato la mia solitudine e l’hai accarezzata per accoglierla tra le tue colorate vie del centro e farla abbracciare dalla tua gente.

Sei stata gentile, Napoli mia, perché hai guardato il mio dolore e l’hai preso in mano sostenendolo come si sostiene un petalo e l’hai soffiato nel cielo per lasciarlo libero dalle catene.

Mi hai guardato in faccia, Napoli mia, e ti sei chiesta fino a che punto potessi arrivare. Sono arrivato fino a te, anima calda. E tu sei il mio porto sicuro, Napoli mia.


Gianluca Stival



Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente sito, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica.